Calamità naturali. Accordo Assessorato Agricoltura e ABI Sardegna per aiuti in conto interessi

L’Assessore dell’Agricoltura, Pier Luigi Caria e il presidente dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI) della Sardegna, Giuseppe Cuccurese, hanno firmato un accordo che faciliterà l’accesso per le Piccole e Medie Imprese agli aiuti in conto interessi sui prestiti ad ammortamento quinquennale, a tasso agevolato, per le esigenze di esercizio dell’anno in corso e di quello successivo in cui si è verificato un evento calamitoso.

Tali prestiti, così come previsto dal decreto legislativo 29 marzo 2004 n. 102 che disciplina le azioni del Fondo di solidarietà nazionale (FSN), hanno l’obiettivo di contribuire alla ripresa economica e produttiva delle imprese agricole colpite da calamità naturali.

L’aiuto in conto interessi è previsto per le aziende che abbiano subito danni superiori al 30% della produzione lorda vendibile nel periodo che va da gennaio a settembre 2017. Fra gli eventi calamitosi sono ricomprese le nevicate del gennaio 2017, le gelate di aprile 2017 e la prolungata siccità delle stagioni primaverile ed estiva dello scorso anno.

L'Assessore, come da delibera votata l’8 agosto e che ha dato avvio all’accordo, ha proposto che all'aiuto vengano destinate le risorse previste per la Sardegna nei prelevamenti dal FSN disposti dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del Turismo (MIPAAFT) per gli eventi declarati nel 2017 e per alcuni eventi pregressi per complessivi 3milioni 698mila e 464euro. Al momento sono già nelle disponibilità dell'Agenzia Argea Sardegna 1milioni e 390mila e 115euro, mentre i restanti 2milioni 308mila e 349euro saranno liquidati con apposito atto appena trasferiti dal MIPAAFT a Cagliari.

Cagliari, 2 novembre 2018

I commenti sono chiusi