Obbligo trasparenza contributi ricevuti

Il Ministero del Lavoro, con la circolare 2 dell’11.01.2019, ha fornito alcuni chiarimenti per permettere ad associazioni ed imprese anche cooperative di provvedere, entro il 28 febbraio, agli obblighi di trasparenza e pubblicità previsti dall’articolo 1, commi 125 –129, L. 124/2017 in riferimento ai rapporti economici intercorsi con la Pubblica Amministrazione o con altri soggetti pubblici relativi a “sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque a vantaggi economici di qualunque genere ricevuti nel periodo considerato e superiori a euro 10.000” ( totale dei vantaggi pubblici ricevuti e non singola erogazione).

Andranno segnalate le somme effettivamente incassate nell’anno solare precedente, dal 1° gennaio al 31 dicembre

Le imprese assolveranno all’obbligo attraverso l’inserimento di queste informazioni nella nota integrativa al bilancio di esercizio, mentre le associazioni dovranno pubblicare sui propri siti o portali digitali i dati richiesti.

Le cooperative sociali saranno tenute ad adempiere agli obblighi previsti dalla normativa in esame in sede di nota integrativa del bilancio di esercizio, ma diverso è l'obbligo di trasparenza introdotto dall’articolo 12-ter del D.L. n.113/2018, convertito dalla legge n. 132/2018, ove si prevede che “le cooperative sociali sono altresì tenute, qualora svolgano attività a favore degli stranieri di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, a pubblicare trimestralmente nei propri siti internet o portali digitali l’elenco dei soggetti a cui sono versate somme per lo svolgimento di servizi finalizzati ad attività di integrazione, assistenza e protezione sociale”.

Si rimanda comunque ad un attenta lettura della circolare ministeriale.

Circolare Circolare-Ministeriale-n-2-del-11012019 obbligo trasparenza

Cagliari, 26 febbraio 2019

I commenti sono chiusi