Resoconto su evento FUORIPOSTO Cooperative Sociali tipo B

Ha riscosso un grande successo l’evento “FUORIPOSTO, il lavoro dove non te l’aspetti” organizzato da Confcooperative Federsolidarietà Sardegna lo scorso 15 novembre presso la Sala Consiliare del Comune di Marrubiu, vicino ad Oristano.

L’incontro di Marrubiu è stata la tappa sarda dei venti road show itineranti nelle regioni italiane con i quali Confcooperative Federsolidarietà Nazionale ha voluto “accendere un faro” sulle cooperative di tipo B, quelle di inserimento lavorativo che offrono lavoro a persone con gravi disabilità psichiche e problemi di salute mentale.

Dopo una breve introduzione da parte di Gilberto Marras Direttore Confcooperative Sardegna e moderatore dell’intera giornata, i lavori sono stati aperti da Maria Grazia Patrizi Presidente della Cooperativa Primavera83 che ha ricordato le difficoltà ma soprattutto le soddisfazioni del quotidiano impegno nel fornire un’opportunità ai meno fortunati paragonati, prendendo in prestito le bellissime parole di un altro cooperatore di Federsolidarietà Sardegna, alle castagne piccole e di brutto aspetto le quali, pur avendo un gusto e un sapore migliore, vengono ormai scartate e sacrificate all’altare della produzione di massa che le vuole invece grandi e belle di aspetto.

È stata poi la volta dei saluti istituzionali del Sindaco del Comune di Marrubiu Andrea Santucciu, del Presidente della Commissione Salute e Politiche Sociali del Consiglio Regionale Onorevole Domenico Gallus, della Portavoce del Forum Terzo Settore Stefania Gelidi e del Presidente di Confcooperative Sardegna Fabio Onnis.

Al termine dei saluti ha preso la parola il Presidente di Confcooperative Federsolidarietà Sardegna Antonello Pili che ha prima spiegato il programma della giornata per poi illustrare il ruolo centrale di Federsolidarietà Sardegna nel fornire l’adeguata assistenza a tutte le cooperative sociali di tipo B e le tante iniziative al riguardo portate avanti nel corso di questi anni dalla Federazione.

20191115_110721

L’intervento del Vicepresidente della Giunta ma soprattutto Assessore al Lavoro e alla Cooperazione Alessandra Zedda è stato molto apprezzato dalle numerose cooperative presenti all’incontro che hanno applaudito, nel vero senso della parola, alla notizia dell’abolizione del cosiddetto click-day e all’aumento delle dotazioni finanziarie per i futuri bandi di interesse delle cooperative sociali, oltre che per altre iniziative che la Regione Sardegna sta portando avanti in questo fondamentale settore.

20191115_113955

Altro momento della giornata che ha suscitato particolare interesse è stato quello dei tavoli di lavoro che hanno focalizzato l’attenzione su diverse tematiche attinenti con l’argomento fondamentale oggetto dell’incontro, vale a dire quello dell’inserimento lavorativo.

Sono stati pertanto organizzati tre diversi tavoli di lavoro, uno relativo alla comunicazione efficace con i servizi territoriali coordinato da Federica Meloni Psicologa della Cooperativa La Lanterna, uno dedicato all’attualissima tematica dell’Agricoltura Sociale e le Cooperative di Comunità coordinato da Michele Ruiu della Cooperativa Baronia Verde e uno specifico sulle figure impegnate nei servizi di inserimento lavorativo (ad esempio il tutor) coordinato da Stefania Cadeddu Psicologa della Cooperativa Primavera 83.

20191115_123318

20191115_123330

20191115_123350

I tre coordinatori hanno poi presentato i risultati dei rispettivi tavoli di lavoro prima di lasciare la parola al Presidente Nazionale di Confcooperative Federsolidarietà Stefano Granata che, nel corso delle conclusioni della giornata, ha ricordato l’importanza di partecipare a incontri come quello di Marrubiu, utile a non dimenticare mai e far risaltare il fondamentale lavoro svolto nei territori dalle tante cooperative che, concretamente, danno speranza e una visione di futuro a persone con disabilità psicofisiche o fragilità socioeconomiche.

20191115_131110

Cagliari, 19 novembre 2019

I commenti sono chiusi